Autoluce Srl

Vai ai contenuti

Menu principale:


Introduzione alle nuove normative

Rendere la vita migliore e lo "zero emissioni" accessibile a tutti
Renault si impegna costantemente a rendere la vita dei propri clienti più semplice e migliore. Da decenni vengono proposti veicoli che consumino e inquinino meno, puntando a ridurre l'impatto dei veicoli sull'ambiente, grazie alla tecnologia Zero Emissioni (Z.E.). Renault è un brand pioniere in materia di mobilità sostenibile per tutti.
Le normative si evolvono e Renault è protagonista di questi cambiamenti. Si è adeguata alla norma Euro che prevede una nuova procedura di test mondiale WLTP (Worldwide Harmonised Light Vehicle Test Procedure). Questo nuovo protocollo, inerente ai consumi di carburante e alle emissioni inquinanti, consente ai consumatori di ottenere dati più realistici, rispecchiando maggiormente l'uso quotidiano del veicolo.


Comprendere i cambiamenti normativi: WLTP e RDE

Dal 1° settembre 2017 è entrato in vigore il WLTP, che andrà progressivamente a sostituire il protocollo NEDC (acronimo inglese di New European Driving Cycle). Al nuovo protocollo se ne aggiunge un secondo, denominato RDE (acronimo inglese di Real Driving Emissions). Questi protocolli consentono di accedere a risultati più vicini alla realtà quotidiana in materia di consumi ed emissioni. Vediamo in che cosa consistono.
Che cos'è un protocollo di omologazione?
Si tratta di una serie di test obbligatori che certificano la conformità normativa di tutti i nuovi veicoli commercializzati sul mercato. Lo scopo è quello di assicurarsi che tutti i veicoli rispettino le norme relative all'emissione di sostanze inquinanti, comunemente note come norme antinquinamento. Attualmente è in vigore la norma Euro 6.
I test vengono eseguiti in laboratorio a cura di organismi indipendenti (ad esempio, l'UTAC in Francia). Questi test, basati su cicli di guida standardizzati (durata, velocità, equipaggiamento, temperatura, ecc.), misurano le emissioni di agenti inquinanti e CO2 e i consumi di carburante per i veicoli con motore a combustione. Le misurazioni effettuate consentono dunque di confrontare le prestazioni di modelli fabbricati da diversi costruttori. Attualmente questi dati vengono pubblicati sugli opuscoli o sui siti internet commerciali delle case costruttrici.

Da NEDC a WLTP
Prima di settembre 2017, era in vigore il protocollo di omologazione NEDC che verrà progressivamente sostituito dal protocollo WLTP.
Qual è la differenza tra i due protocolli? Innanzitutto, il ciclo di guida WLTP è più lungo e fornisce dati sulle emissioni e sui consumi più vicini ai valori reali rispetto a quello del NEDC. Le velocità di prova sono più elevate, il range delle temperature testate è più ampio e vengono presi in considerazione tutti gli equipaggiamenti del veicolo. In sintesi, questo sistema consente di ottenere risultati molto più prossimi a quelli constatati durante i percorsi quotidiani.   

Confronto tra NEDC e WLTP
Di seguito sono riportate le differenze tra i test NEDC e WLTP.


Poiché le condizioni di test sono più simili a quelle dell'utilizzo reale, i risultati in termini di consumi ed emissioni sono più affidabili rispetto a quelli attualmente presentati negli opuscoli. Non subiscono variazioni i consumi reali quotidiani. Si tratta infatti di una semplice rappresentazione più equa dei consumi e delle emissioni che ora, con il protocollo WLTP, tiene conto del tipo di veicolo ma anche degli equipaggiamenti e degli optional installati. Questa misurazione verrà stimata sulla base di 1 risultato minimo e 1 risultato massimo per ciascun modello (contrariamente a quanto avveniva con il protocollo NEDC, che considerava un risultato unico per modello).


Tempi di attuazione

• Da settembre 2017 a settembre 2018 tutti i nuovi veicoli messi in commercio (nuovo modello/motore) devono essere omologati secondo il test WLTP.
• A partire da settembre 2018 tutti i nuovi veicoli venduti in concessionaria dovranno essere omologati WLTP.
• Fino alla fine del 2018 le autorità richiedono a tutti i costruttori di continuare a comunicare soltanto i risultati espressi in riferimento al test NEDC. Ciò significa che i risultati di tutti i veicoli omologati WLTP dovranno essere convertiti nel loro equivalente NEDC BT (NEDC Back Translated) fino all'inizio del 2019. Questo permetterà al cliente di ricevere una comunicazione uniforme consentendo anche la comparazione dei valori tra i diversi modelli.
• A partire da gennaio 2019 tutti i valori pubblicati saranno esclusivamente costituiti da dati WLTP.
• Parallelamente all'implementazione del protocollo di omologazione WLTP, anche la norma antinquinamento che i veicoli dovranno rispettare si evolverà progressivamente, allo scopo di ridurre l'impatto ambientale dei veicoli. Si giungerà così a introdurre la norma Euro 6D, prevista per gennaio 2020.

Cosa cambia per i clienti
È importante ricordare che, indipendentemente dal protocollo di omologazione, non subiranno variazioni di alcun genere né le prestazioni né i reali consumi di carburante.
Il WLTP è più vicino all'uso reale rispetto al NEDC.

Facilitare la riduzione dei consumi di carburante
Noi continueremo a omologare i nostri veicoli secondo la vigente normativa.
Da gennaio 2018 Renault commercializzerà dunque i primi veicoli conformi alla nuova procedura. E da settembre 2018 tutti i nuovi veicoli Renault venduti presso le reti saranno omologati WLTP.

Andare al di là delle aspettative del mercato e dei cambiamenti normativi

Renault si adegua alle nuove normative (protocolli e standard) e continua a dimostrarsi proattiva definendo ulteriori obiettivi:
  • In risposta alla domanda del mercato rivolta alle motorizzazioni diesel, Renault adotterà i motori diesel alla tecnologia di riduzione catalitica selettiva, per diminuire le emissioni inquinanti in condizioni reali.
  • Tutte le nuove motorizzazioni a benzina saranno dotate di filtri antiparticolato, offrendo al tempo stesso prestazioni migliori e un calo delle emissioni inquinanti e dei consumi di carburante.
  • Entro il 2022 proporremo 8 nuovi modelli Z.E. 100% elettrici e 12 nuovi modelli elettrificati (HEV, P-HEV).



fonte www.renault.it

Torna ai contenuti | Torna al menu